LIBRI DI MANAGEMENT 
  Strategic Planning 
    Processo di pianificazione strategica    

Il Processo Strategico
    Il Processo Strategico si riferisce a una complessa rete che racchiude pensieri, idee, intuizioni, esperienze, obiettivi, competenze, ricordi, percezioni e aspettative che messi insieme forniscono gli orientamenti generali per la costruzione di azioni specifiche (tattiche) al fine di perseguire specifici risultati. La costruzione di queste azioni avviene attraverso un piano di business nel quale viene travasato il pensiero strategico, definendo il percorso che un’organizzazione deve sviluppare nell’arco di un certo periodo per arrivare a determinati obiettivi, attraverso le opportunità del mercato e gli impegni finanziari che il percorso richiede.

Visione, missione, definizione, pianificazione strategica e tattica di azione

Per concepire e mettere in pratica una strategia dobbiamo affrontare due step tra loro collegati:

1) la creazione, che è la parte iniziale nella quale si definisce che cosa fare per rendere le organizzazioni vincenti e che è il focus principale del top management e degli imprenditori;

2) l’implementazione, che è il passo successivo riguardante la capacità di tradurre la creatività in un piano per poi eseguirlo con successo.

Attraverso questi due momenti vengono messi in evidenza 
                          
        Cinque fasi strutturali:

           1. Visione;

             2. Missione;

             3. Definizione strategica;

             4. Pianificazione strategica (la metodologia dei 7 step);

             5. Esecuzione, Tattica di azione e Monitoraggio.

La visione è l’aspirazione di un’organizzazione o di un’impresa a dove vuole proiettarsi nel futuro.

La
missione si integra alla visione attraverso una breve e coincisadescrizione dello scopo (cosa fare) di un’organizzazione o di un’impresa con la definizione generale degli obiettivi e dei principi da raggiungere, ai quali il management deve fare riferimento nella creazione di strategie, piani e attività.

Spesso si fa confusione tra l’una e l’altra e non è sempre facile definire chiaramente le differenze. L’una si integra con l’altra. La visione descrive l’entità futura da raggiungere dando un’immagine di riferimento, la missione descrive la guida generale da seguire per realizzare la visione in linea con i suoi valori. La
visione è il primo step, in particolare nel caso di nuove imprese, nuovi programmi o per reingegnizzare prodotti o servizi. Si proietta nel futuro posizionando l’organizzazione sul lungo termine e fa da guida alla definizione della missione che a sua volta sulla base delle risorse e capacità interne e delle opportunità e minacce esterne concretizza gli obiettivi da raggiungere, punti di riferimento per l’intera organizzazione.

A seguire entriamo nella definizione strategica che pone le fondamenta facendo riferimento a due principali attività: la prima consiste nel passaggio dall’idea alla strutturazione di come realizzarla; è necessario definire che cosa deve essere fatto e fare un esame iniziale dei limiti in termini di risorse e tempo. Le risposte e le analisi di questi punti sono la base per affrontare le decisioni principali sulla fattibilità iniziale e su cui strutturare un sistema di lavoro da sviluppare.
La seconda entra nel merito dell’implementazione iniziale con il passaggio dagli interrogativi alle prime azioni, si gettano le basi per lo sviluppo delle tattiche di management inteso come sistema e insieme di processi da avviare.
È in questa fase che si collocano le prime scelte sulle persone da coinvolgere, identificando chi dovrà assumere la leadership e analizzando i vari interessi che la strategia genererà nei confronti di persone o gruppi, quali essi siano stakeholder o shareholder. Stabilire questo costituisce una vera e propria sfida. Questa fase e'
il fulcro nella cui fase si determina lo scopo, di che cosa si intende fare, in maniera chiara, semplice e trasparente. Questa chiarezza iniziale deve evitare interpretazioni differenti, che costituiscono il punto più fragile e contribuiscono agli insuccessi più comuni.
In questa fase si sviluppa la prima
analisi di fattibilità attraverso l’analisi SWOT (Strengths, Weaknesses, Opportunities and Threats).

Una volta definito lo scopo della strategia ed effettuata la prima analisi di fattibilità, si passa alla fase della
pianificazione startegica.

In questa fase di pianificazione si disegna la mappa da percorrere per l’esecuzione delle attività creando il classico
business plan che deve contenere i sette punti della nostra metodologia, che sono:

Step 1: Executive summary
(Sommario generale del piano strategico)

Step 2: Descrizione della azienda
(Descrizione dello status aziendale e della sua organizzazione)

Step 3: Prodotto e processo
(Descrizione dei prodotti e servizi e descrizione dei processi della value chain)

Step 4: Analisi del mercato e piano di marketing e vendite

(Analisi generale del mercato con le principali azioni di marketing)

Step 5: Posizione competitiva, milestone e analisi dei rischi(Analisi della competitività, i principali traguardi e rischi del piano strategico)

Step 6: Il management e l’organizzazione
(La descizione generale dell’organigramma e dei leader della iniziativa)

Step 7: La parte finanziaria
(Le proiezioni finanziarie del programma strategico)

Il percorso della pianificazione attraverso la creazione del business plan è sicuramente il più entusiasmante, attraverso un lavoro di team si entra nel merito dei dettagli con la creazione del piano.

Una volta che la strategia è lanciata, è tempo di escuzione e di azione. Lo sviluppo e la consegna dei deliverable del piano diventano il focus con il rispetto di costi, tempi e scopo definiti e pianificati. La vera macchina comincia a mettersi in moto e i membri del team entrano nella parte operativa per produrre i propri deliverable. Un buon piano di azioni sviluppato attraverso la creazione di un buon business plan permette di affrontare con serenità questa fase, che è la più lunga e costosa.Nel momento in cui si entra in questa fase ci sono quattro aree da considerare: le attività di monitoraggio e di misurazione dei risultati, la gestione dei cambiamenti, l’aggiornamento e la comunicazione degli avanzamenti. Queste attività sono il focusprincipale per verificare che il tutto sia in linea con il piano.


In libreria e  on-line    amazon.it



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Web Hosting Companies